11 Mar

Testimonianze

VAI A CERCARE IL TUO FORMAGGIO

limoni

E’ veramente molto difficile liberarsi delle abitudini, specialmente quando con il tempo esse si sono radicate e pian piano hanno contribuito a formare la nostra personalità.

Ora però, che queste abitudini sono diventate ostacolo alla mia serenità e alla mia felicita, ho deciso che ne posso fare a meno e che posso cambiare. Voglio puntare su me stessa.

Devo ammettere che per me questa è un’ esperienza nuova. Io ho sempre aspettato che gli altri decidessero anche per me, mi sono fatta da parte mi sono adeguata ad essere come gli altri volevano che fossi, sempre accondiscendente per evitare malumori e scontri, Ho sacrificato l’infanzia che invece di essere spensierata,ha visto una bimba spaventata e insicura. Ho lasciato che anche l’adolescenza passasse, senza vivere le pene d’amore e i dubbi che derivano dal grande cambiamento che caratterizzano quell’ età

Avevo una grande responsabilità nei confronti dei miei cari, dovevo alleggerire loro dispiaceri e sofferenze per via di gravi malattie e liti furibonde.

Nel tempo però il mio atteggiamento di finta allegria si è trasformato in una trappola, la mia prigione. Una prigione comoda ma penosa.

Bilancia

Fingere è faticoso. Indossare sempre una maschera e poi trovarsi soli,stanchi e sconfitti. E allora cominci a ricercare la solitudine così puoi essere, finalmente, te stessa.

Puoi piangere dalla tristezza, ridere dalla gioia, urlare dalla rabbia e tacere dalla  costernazione

Ma non è giusto, le persone hanno il sacrosanto diritto ed il dovere di essere felici. Allora basta aspettare, star fermi. Una bella nave è più sicura nel porto ma non è per questo che è stata costruita. Son pronta, adesso, a partire per il viaggio della vita. Ora se una faccenda mi disturba lo dico, se qualcosa mi interessa me lo vado a prendere.

Desidero ardentemente dimagrire,ma mi son resa conto che mentre seguo sommariamente la dieta mi auguro di svegliarmi un mattino magra è bella. Beh non è esattamente così che funziona. Allora ho capito che è inutile che mi pianga addosso mi alzo dal divano, esco dal mio comodo e sicuro rifugio,vado ad iscrivermi in palestra e seguo una dieta dimagrante,seriamente. Sono passati solo due mesi da quando ho preso in mano la mia vita. ma il cambiamento è notevole,fisicamente e moralmente. Sono entusiasta e ottimista. Ho deciso di prendermi cura di me e se non imparo a farlo io, di certo non lo faranno gli altri. Inizio ora a dire di no quando è no e si quando è si, a esprimere il mio disappunto e a far sapere a chi mi sta vicino cosa mi fa infuriare e cosa, invece, mi rende felice.

Perché ho voglia di amarmi e perché me lo merito.

Close-up-Wheat